Patrimonio immobiliare

In questa sezione vengono pubblicate le informazioni identificative degli immobili posseduti e detenuti dal Comune (art. 30,  D.lgs. 33/2013).

 

Introduzione

I beni immobili pubblici appartengono allo Stato ed agli Enti Pubblici.

I beni immobili pubblici di proprietà del Comune si dividono in beni demaniali e patrimoniali. I beni patrimoniali a loro volta comprendono il patrimonio indisponibile e disponibile.

I beni demaniali e patrimoniali indisponibili, vista la loro intrinseca caratteristica a soddisfare gli interessi pubblici della collettività, sono inalienabili e non possono formare oggetto di diritti a favore di terzi, se non nei modi e nei limiti stabiliti dalle leggi che li riguardano (Art. 823, I comma, c.c.). Tali beni, sottoposti alla disciplina pubblicistica, possono essere concessi a terzi tramite il provvedimento di concessione.

I beni del patrimonio disponibile seguono invece il regime dei beni immobili privati, sono pertanto disciplinati dalle disposizioni del codice civile e da apposita normativa in materia, come per esempio le leggi in materia di locazione (l. n. 392/78, l. 431/1998, normativa regionale per gli immobili di Edilizia residenziale pubblica, eccetera).

Di seguito si rappresenta la ricognizione del patrimonio immobiliare del Comune di Como, con l'avvertenza che, a causa del periodico aggiornamento, alcuni dati potrebbero mancare o essere inesatti.

La stessa è così strutturata:

Si tratta di immobili appartenenti al patrimonio disponibile. Gli stessi (totale n. 793 appartamenti), a loro volta, comprendono immobili rientranti nel regime di Edilizia Residenziale Pubblica (totale n.760 appartamenti), e gli immobili “extra Erp” (totale n. 33 appartamenti).

Gli immobili Erp sono assoggettati ad una specifica disciplina normativa regionale, mentre quelli “extra-erp”, seguono la normativa specifica in tema di locazioni (l. 431/1998, Codice Civile).

Comprende gli immobili appartenenti al patrimonio indisponibile che vengono concessi a terzi tramite provvedimenti di concessione.

Comprende gli immobili appartenenti al patrimonio disponibile dati a terzi tramite contratti di locazione ad uso diverso dall’abitativo (ex. l. n. 392/1978).

Comprende gli immobili appartenenti al patrimonio disponibile dati a terzi tramite contratti di locazione, secondo le disposizioni in materia.

Si precisa che la presente ricognizione è in fase di perfezionamento e aggiornamento, pertanto eventuali dati discordanti e/o mancanti saranno successivamente corretti.

Si tratta dei contratti di locazione dove il Comune è conduttore.

 

Ai sensi dell’art. 48, comma 3, lettera c) del Decreto Legislativo 6 settembre 2011, n. 159 (Codice delle leggi antimafia), si pubblica l’elenco degli immobili confiscati alla criminalità organizzata e trasferiti al patrimonio indisponibile del Comune per finalità istituzionali o sociali ovvero economiche, con vincolo di reimpiego dei proventi per finalità sociali

 

   M-bene –box – NCT, fg. 9, par. 4188, sub. 27
   M-bene –alloggio – NCT, fg. 9, par. 4188, sub. 20  
Consistenza
in mq
Destinazione Utilizzazione dei beni Assegnatario Dati identificativi del concessionario Estremi
dell’atto di concessione
Oggetto della concessione

Durata della concessione

74 alloggio
 
+
 
12 box
Finalità sociali ivi compreso l’utilizzo per la creazione di una struttura di primaria accoglienza o avviamento al lavoro per detenuti ed ex detenuti Al momento non utilizzato
nelle more di rimessa a norma dell’alloggio e dell’assegnazione
Da definire Da definire Nessuno

Alloggio con box

in via don Gnocchi 10
Da definire
Ultimo aggiornamento: 10 May 2019

Pagine collegate

Chiedilo all'URP