Riunione della Commissione consiliare III

Data:  13/03/18

Affrontato il tema del servizio di Refezione scolastica

Scuola Uffici comunali

Lunedì 12 marzo durante la seduta della Commissione consiliare III è stata ribadita la situazione della Refezione scolastica nel Comune di Como e sono state prospettate le soluzioni possibili per garantire il futuro del servizio.


Nella consapevolezza che il sistema di ristorazione scolastica ha rappresentato a lungo il fiore all’occhiello del servizio comunale di Como, l’Amministrazione si è trovata nella condizione di modificare l’assetto precedente per imposizioni normative e necessità di modernizzazione.
Il problema del personale impiegato attualmente rende impossibile proseguire con il sistema attuale: la legge non permette di rinnovare i contratti di lavoro a tempo determinato per servizi continuativi come le mense e non è possibile stabilizzare i lavoratori per il limiti imposti sulle assunzioni, inoltre sarebbe necessario provvedere a importanti interventi di messa a norma e ristrutturazione delle cucine.
L’Amministrazione comunale ha optato per una gestione mista con mantenimento delle 12 cucine esistenti e di tutto il personale di ruolo e la cessione parziale del servizio a un gestore esterno per sopperire all’impossibilità di confermare gran parte del personale a tempo determinato. E’ stato previsto di affidare la fornitura delle derrate alimentari al gestore esterno per tutte le mense, uniformandola, di attivare un sistema più snello di pagamento con l’informatizzazione e la modernizzazione del servizio, di assicurare l’uguaglianza del costo dei pasti.


I compiti dell’Amministrazione e dei genitori, attraverso lo strumento delle Commissioni mensa, restano quelli dell’educazione nutrizionale e di sorvegliare attentamente che tutto sia svolto nel modo migliore, perché sulle tavole dei bambini arrivino pasti di qualità.

Pagine collegate

Chiedilo all'URP