Velostazione di Como Borghi

Il 22 settembre 2015 a Como, nell’ultimo giorno delle iniziative legate alla Settimana Europea della Mobilità, è stata inaugurata la velostazione di Como Borghi, un deposito coperto per 90 bici a servizio dei pendolari di Trenord.

 

Modalità di accesso al servizio

L'accesso alla velostazione, gestita da CSU per conto del Comune di Como, è consentito ai soli utenti in possesso di apposita tessera, ossia previa abilitazione, delle card “Io viaggio” ed “ Itinero” del servizio ferroviario regionale Trenord.   

Se non si è in possesso di una delle tessere basterà accedere al sito www.trenord.it e richiedere la nuova tessera IO VIAGGIO accedendo all'E-store di Trenord e quindi cliccando sul banner "Nuova io viaggio" e seguire le istruzioni riportate

Per accedere alla velostazione con la propria tessera di viaggio:

  1. Accedere a My Trenord nella home page www.trenord.it e inserire le proprie credenziali
  2. Dalla propria pagina "My Trenord" cliccare sull'icona "accedi alle velostazioni"
  3. Scegliere la tessera da abilitare al servizio e cliccare sul pulsante "abilita"
  4. Confermare il regolamento cliccando sull'icona corrispondente (azione da eseguire solo alla prima abilitazione)
  5. Scegliere quali velostazioni abilitare (massimo due) ed inserire la distanza media che si percorre per raggiungere la velostazione prescelta (da casa o dal luogo di lavoro)
  6. Completare l'abilitazione cliccando sul pulsante "salva"
  7. Al ricevimento della mail di conferma di avvenuta registrazione (prevista entro le tre ore successive) si potrà utizzare la tessera abilitata per accedere alla velostazione

Il progetto

Il progetto ha previsto la realizzazione di un deposito coperto e videosorvegliato, configurato come punto di interscambio bici-treno tanto che gli utenti potranno accedere direttamente ai binari dopo aver depositato la bicicletta e viceversa. All’interno la struttura è dotata di una ciclofficina e di armadietti. La facciata è stata realizzata con elementi prefabbricati forati in lamiera porcellanata, la pavimentazione è in asfalto; tra i materiali utilizzati figura anche il ferro zincato che crea così un oggetto a cavallo tra architettura e design dall’immagine sintetica facilmente riconoscibile e potenzialmente ripetibile; chiara e riconoscibile anche la grafica. La velostazione è stata realizzata, con contributo della Fondazione Cariplo (130mila euro) e del Comune di Como (30mila euro, assessorato alla Mobilità e Trasporti) ed in collaborazione con Ferrovienord e Poliedra Politecnico di Milano nell’ambito del progetto europeo BiTiBi (Bici-Treno-Bici). Il progetto punta a promuovere l’uso integrato del treno e della bicicletta per gli spostamenti da casa alla stazione FN Como Borghi (primo miglio - per i residenti in Como) e per gli spostamenti dalla stazione al luogo di lavoro e di studio (ultimo miglio – per i pendolari in arrivo a Como).

Dirigente responsabile: Ing. Pierantonio Lorini
Progettisti: Arch Paolo Brambilla, Arch. Corrado Tagliabue, Ing. G. Michele Colombo
Impresa esecutrice: Malinverno srl di Como
Foto: Isabella Sassi

 

Guarda la gallery delle presentazione della velostazione

Ultimo aggiornamento: Wed Sep 14 10:42:34 CEST 2016

Pagine collegate

Chiedilo all'URP