Accertamento di compatibilità paesaggistica ai sensi dell'art. 167 DLGS 42/04

L’Accertamento della compatibilità paesaggistica deve essere richiesto da proprietari, possessori o detentori a qualsiasi titolo di immobili ed aree di interesse paesaggistico tutelati dalla legge (tav. P.d.R. 16.1), PRIMA dell’ottenimento del permesso di costruire in sanatoria o altri titoli legittimanti l'intervento per tutte le opere già eseguite che rientrino nei seguenti casi di cui agli artt. 167 e 181 del DLGS 42/04:

a. lavori, realizzati in assenza o difformità dall'autorizzazione paesaggistica, che non abbiano determinato creazione di superfici utili o volumi ovvero aumento di quelli legittimamente realizzati;

b. impiego di materiali in difformità dall'autorizzazione paesaggistica;

c. lavori comunque configurabili quali interventi di manutenzione ordinaria o straordinaria ai sensi dell'articolo 3 del d.P.R. 6 giugno 2001, n. 380.

 

Schema procedura “accertamento di compatibilità”: adempimenti e tempistica  90+90=180 giorni

Il richiedente presenta istanza di accertamento paesaggistico all’Ente competente;

l’Ente competente (responsabile dell’istruttoria paesaggistica) entro 90 giorni dalla ricezione della domanda

  • verifica la necessità dell’accertamento paesaggistico e la completezza della documentazione;
  • valuta la compatibilità paesaggistica dell’intervento;
  • acquisisce il parere della Commissione Paesaggio;

trasmette alla Soprintendenza la documentazione presentata dal richiedente per l’espressione del parere obbligatorio e vincolante di competenza ed il parere della Commissione Paesaggio;

il Soprintendente entro 90 giorni dalla ricezione della documentazione esprime parere obbligatorio e vincolante

  • se il parere è favorevole si applica sanzione pari al maggiore importo tra il danno arrecato e il profitto conseguito mediante la trasgressione (determinato previa perizia di stima)
  • se il parere è negativo si applica la sanzione demolitoria (rimissione in pristino)

Entro il termine perentorio 180 giorni dalla ricezione della richiesta l'autorità competente si pronuncia sulla domanda.

L'Accertamento è trasmesso alla Soprintendenza e alla Regione Lombardia attraverso il portale MAPEL.

Presso l’Albo Pretorio online è istituito un elenco delle autorizzazioni rilasciate, aggiornato almeno ogni trenta giorni e liberamente consultabile, anche per via telematica, in cui è indicata la data di rilascio di ciascuna autorizzazione, con la annotazione sintetica del relativo oggetto.

 

Ultimo aggiornamento: Thu Nov 10 10:31:37 CET 2016

Accertamento compatibilità paesaggistica

Modulo Accertamento Compatibilità Paesaggistica - [214 KB]

Ultimo aggiornamento: Thu Nov 10 10:14:35 CET 2016

Pagine collegate

Chiedilo all'URP