Assegnazione beni del demanio cimiteriale

Assegnazione tombe di famiglia tramite selezione pubblica

Presso i cimiteri comunali è presente una tipologia di tombe, c.d. “tombe di famiglia”, che dà la possibilità di tumulare più salme. Tali concessioni, secondo quanto stabilito dal regolamento vigente, hanno una durata di 50 anni, rinnovabile per ulteriori 50 anni.
Le “tombe di famiglia” si suddividono in tre tipologie:
a)    celle: tombe coperte, generalmente sotto i portici
b)    sepolcri: tombe scoperte
c)    edicole: con costruzione a carico del concessionario. La concessione si riferisce al solo terreno.

Le assegnazioni di tombe di famiglia, da perfezionarsi con atto di concessione, avvengono tramite selezione pubblica.

 
COME FUNZIONA LA SELEZIONE PUBBLICA

Periodicamente il Comune di Como emana, e pubblica sull’Albo Pretorio, un avviso di “selezione pubblica” con l’elenco delle tombe di famiglia disponibili.
Durante il periodo indicato sul bando, possono partecipare alla selezione esclusivamente:
• i cittadini residenti nel Comune di Como
• i non-residenti che non abbiano perso la residenza da più di 5 anni
• le convivenze a carattere religioso/assistenziale registrate all’Anagrafe comunale, tramite rappresentante anche non residente a Como.
Previa verifica della documentazione presentata, in caso di pluralità di domande per il medesimo bene cimiteriale, le stesse saranno inserite in una graduatoria composta tramite il solo criterio del sorteggio pubblico.
Qualora il richiedente collocato nella prima posizione rinunci alla concessione del bene cimiteriale, si procede con lo scorrimento della graduatoria.
Successivamente verrà redatto l'atto dirigenziale relativo, preliminare alla stipulazione del contratto di concessione.
La stipula del contratto di concessione verrà effettuato dall'Ufficio Contratti che ne curerà anche la sua registrazione.
Il contratto di concessione vincola il concessionario alla cura della manutenzione sia ordinaria che straordinaria, della tomba di famiglia in modo che sia sempre in condizione di sicurezza (ad eccezione degli interventi di carattere strutturale), nonché di decoro compatibile con il luogo sacro, o all'esecuzione di interventi tecnici richiesti dal competente Settore Opere Pubbliche. Tali interventi e ogni eventuale modifica dei manufatti, dovranno essere previamente approvati dagli uffici comunali e dagli Enti competenti, compresa la Soprintendenza, laddove necessario.


COME SI FA

Oltre alla compilazione della domanda allegata all'avviso di selezione pubblica, è necessario presentare i seguenti documenti:

  • Copia di documento di identità, in corso di validità
  • Copia del codice fiscale o C.R.S.

 

QUANTO COSTA

I costi previsti per la concessione di durata cinquantennale, ai sensi della deliberazione di Giunta Comunale n. 43 dell’8.2.2018, sono:

  • Cella (coperta): varia da un minimo di € 19.097 ad un massimo di € 27.828 secondo il numero di posti salma.
  • Sepolcro (scoperto): € 17.460
  • Edicola (concessione del solo terreno): € 40.000


 
QUANTO TEMPO OCCORRE

Conclusa la pubblicazione dell’avviso di selezione e approvata la relativa graduatoria, il contratto viene stipulato dall’Ufficio Contratti successivamente alla ricezione del pagamento della somma dovuta.

Ultimo aggiornamento: Tue May 29 16:17:39 CEST 2018

Modulistica

Modulo domanda di assegnazione per la concessione tomba di famiglia

Ultimo aggiornamento: Mon May 07 14:33:17 CEST 2018

Pagine collegate

Chiedilo all'URP