Posa specchi parabolici

Cos’è

È possibile chiedere il posizionamento di specchi parabolici in corrispondenza di incroci o di immissioni sulla strada che, per la loro configurazione, rendano necessario aumentare la visibilità per circolare con sicurezza.

Condizione necessaria per chiedere al Comune il posizionamento di uno specchio parabolico è che la strada su cui va posizionato sia pubblica (comunale) e che la strada o il carraio di immissione siano privati.

 

Come si fa

Per chiedere la posa di uno specchio parabolico occorre inviare una richiesta al settore Reti, tramite pec o tramite il Protocollo del Comune.

La richiesta deve contenere:

  • cognome e nome del richiedente;
  • recapito telefonico per poter essere ricontattati;
  • indirizzo esatto del luogo ove posizionare lo specchio parabolico;
  • fotografie del luogo per cui si chiede il posizionamento (preferibilmente da più angolature);
  • breve descrizione della situazione.

 

Come funziona

Ricevuta la richiesta, il tecnico comunale svolge una valutazione tecnica, che può prevedere anche un sopralluogo.

Se a seguito della valutazione tecnica si ritiene fondata la richiesta, si procede con il posizionamento dello specchio parabolico.

 

Quanto tempo occorre

L’istruttoria si conclude in circa 15 giorni.

 

Quanto costa

Per il procedimento occorrono 2 marche da bollo la € 16,00: una va apposta sulla domanda e una sull'autorizzazione.

Il posizionamento dello specchio parabolico avviene a cura e spese del privato.

Ultimo aggiornamento: Fri Sep 23 12:29:21 CEST 2016

Pagine collegate

Chiedilo all'URP