Telesoccorso

Che cos'è

Il telesoccorso consiste in una semplice apparecchiatura installata presso il domicilio di persone anziane e portatori di handicap e consente di fronteggiare le situazioni di emergenza sanitaria. Attraverso la semplice pressione del pulsante posto sul telecomando, che può essere agevolmente portato al collo dall'utente, viene attivata da qualsiasi punto dell'appartamento la centralina alloggiata sotto l'apparecchio telefonico che invia un impulso codificato verso il terminale della Centrale Operativa in funzione 24 ore su 24.
Una volta pervenuto l'allarme in Centrale l'operatore è in grado di:

  • colloquiare con l'utente attraverso la funzione "vivavoce" e quindi, quando possibile, accogliere direttamente la sua richiesta di aiuto;
  • allertare il vicino o il parente reperibile in quel momento;
  • consultare la scheda dell'utente per rilevare le informazioni necessarie per agevolare un soccorso mirato.

Nel caso di urgenza medico-sanitaria, raccolte tutte le informazioni, l'operatore allerta la Centrale Operativa 112 che attiva la tipologia di soccorso più idonea, in risposta alla richiesta di aiuto e alle reali necessità dell'utente (ambulanza, guardia medica, vigili del fuoco, etc.).

 

Chi può chiederlo

Anziani: 60 anni per le donne, 65 per gli uomini.
Portatori di handicap: autocertificazione di riconoscimento di invalidità superiore ai due terzi a prescindere dall'età.

 

Come si chiede

La richiesta di installazione dell'apparecchio viene presentata direttamente presso il Settore Politiche Sociali o su proposta dell'Assistente Sociale nel caso di persone già in carico al Servizio Sociale.
Per essere ammessi al Servizio bisogna inoltrare la seguente documentazione:

  • domanda di ammissione e impegno di pagamento;
  • scheda informativa riguardante: anagrafica utente, caratteristiche dell'abitazione;
  • scheda sanitaria compilata dal medico curante;
  • modulo di liberatoria per custodia ed uso delle chiavi dell’abitazione;
  • attestazione ISEE in corso di validità.

La modulistica è disponibile presso l'Ufficio Politiche Sociali.

 

Cosa serve

Per l'installazione bisogna possedere un apparecchio telefonico singolo la cui spina sia collocata a fianco di una presa di corrente elettrica a tre fori.

 

Come funziona

Il servizio è garantito 24 ore su 24 dall'Associazione Lariosoccorso di Erba.

 

Quanto costa

E' prevista una compartecipazione al costo del servizio in base alla attestazione ISEE rilasciata dai CAAF autorizzati. La tariffa a carico del beneficiario varia da Euro 10,80 a Euro 67,50 Una Tantum per l’installazione e da Euro 2,02 a Euro 12,60 per canone mensile.

 

Come si paga

Il pagamento avviene tramite bollettino di c/c postale trasmesso dall'ufficio competente.

Ultimo aggiornamento: 12 April 2017

Pagine collegate

Chiedilo all'URP